BEARTOOTH – Greatness or Death!

Che i Beartooth siano una delle band preferite nella redazione di SMM non è un mistero e quindi la data di domani sera all’Alcatraz di Milano in compagnia di Architects e Polaris diventa automaticamente IL concerto imperdibile di questo inizio 2019! Abbiamo quindi contattato Caleb Shomo per un breve botta e risposta per tastare il morale della band alla vigilia della attesissima data milanese!

Beartooth-Disease

Tra pochi giorni suonerai a Milano in compagnia di Architects e Polaris, cosa possiamo aspettarci dal vostro show?
Ogni band nel bill ha un ordine del giorno, salire sul palco e spaccare! Sarà forte, sarà veloce, ci divertiremo un sacco!

Ti ricordi qualche particolare degli scorsi concerti in Italia?
I fan in Italia sono molto coinvolti: i concerti sono di solito folli, selvaggi e molto rumorosi e questo è davvero tutto quello che chiediamo da uno show !

Sono passati circa quattro mesi dalla pubblicazione di “Disease”, come sono andate le cose da allora rispetto ai precedenti album?
Il “ciclo” di “Disease” è andato benissimo finora! Abbiamo concluso un tour nordamericano di 46 date per iniziare la promozione ed stato un grande successo e questo tour di supporto gli Architects è stato una apportunità fantastica da prendere al volo. Le persone sembrano davvero essere connesse con le nuove canzoni.

L’album inizia con “Greatness or Death” che è la canzone più diretta del disco: parlaci di questa canzone!
Ho sempre pensato che questa canzone fosse una opener perfetta. Ha tutte le sfaccettature di una buona canzone dei Beartooth. Chitarre pesanti, riff, sing along e un’intro divertente. I testi sono abbastanza semplici ed è un buon modo per introdurre il resto dell’album.

Com’è stato lavorare con il regista Marc Klausfeld per il video di “Sick of me”?
È stato divertente lavorare con lui ed è un video riuscito davvero bene, Marc è un grande regista.

Di recente avete pubblicato il video della canzone “You Never Know”: che ci dite del vostro “lato” da bikers?
Sinceramente la roba da bikers era solo per divertimento e per giocare con alcuni effetti visivi. Il messaggio della canzone è piuttosto “pesante”, quindi abbiamo pensato di divertirci un po’ a bilanciarlo con un video divertente.

Parlare in generale è terapeutico per te scrivere e registrare?
Assolutamente. Mi sento sempre come sollevato da un peso quando scrivo una canzone e registro una canzone.

Qual è stato fino ad oggi l’ “highlight” dei Beartooth secondo te?
Il giorno in cui abbiamo ricevuto un’offerta dagli Slipknot per aprire il loro tour è stato sicuramente il momento più bello! È stato un onore poter dividere il palco con una band come loro.

E cosa rimane nella tua lista dei desideri come band?
Prima o poi mi piacerebbe suonare da headliner in una grande arena.

Qualche ultima parola per i nostri lettori?
Grazie mille per il supporto ai Beartooth! E se non hai mai sentito parlare di noi, grazie per aver letto questa intervista! Acoltate “Disease”!

WEBSITE
www.beartoothband.com

Lascia un Commento