Elli De Mon / Diego “Deadman” Potron – Intervista Doppia

Se non avete ancora “scoperto” il dinamico duo Elli De Mon e Diego “Deadman” Potron potete rimediare iniziando proprio dallo split “VS” uscito da pochi giorni per Ammonia Records: siamo sicuri che una volta entrati nel mondo sonoro di Elli e Diego recupererete tutto il materiale della coppia (artistica!) che abbiamo riunito per l’occasione per la nostra “intervista doppia”!

elli-diego

Descrivi brevemente la prova nello split!
ELLI DE MON: Quando è uscito il secondo album, Kappa mi ha proposto questa cosa con Diego. I pezzi dello split sono quindi sulla scia di “II”, visto che sono nati più o meno nello stesso periodo.
DIEGO DEADMAN POTRON: Per quanto mi riguarda dalla proposta di Kappa di Ammonia ai quattro pezzi il passo è stato brevissimo (e di questo devo ringraziare moltissimo il Trai Studio di Inzago(MI) per la grande disponibilità).
“Go With The Flow” è venuta da sola; ci eravamo detti che ci sarebbe piaciuto farla, Elli mi ha mandato una demo casalinga con un’idea, e ci siamo trovati direttamente in studio per la registrazione e a fine giornata era pronta.

Quale canzone presente in tracklist ti rappresenta maggiormente?
E: Litania.
D: Lonesome Valley

Cosa te ne pare delle songs del tuo compagno/a di split?
E: Adoro Diego. Nello split ha accentuato il suo lato stoner, cosa che mi fa molto piacere.
D: Che in soli 4 pezzi è racchiuso molto bene tutto il suono e il mood che poi Elli ha durante i live.

In generale cosa ti piace del tuo “rivale”?
E: Il SUONONE gigante!!!! E il groove sulla batteria.
D: Il fatto che con molta semplicità riesca a creare un sound molto completo e efficace, e che sia davvero una gran brava cantante.

Quale faresti tua tra le canzoni proposte dalla vostra controparte?
E: Mi piace molto Lonesome, mi ricorda i Kyuss dei bei tempi andati. E pure Anyone But You, super ballatona!
D: Litania.

E invece l’aspetto in cui “credete” di saper fare meglio?
E: Prendersi poco sul serio.
D: Bordello!

Cosa prevede il 2016 musicale?
E: Concerti e il lavoro su un nuovo progetto, grazie al quale rispolverò il contrabbasso.
D: Come sempre più live possibili, possibilmente un disco nuovo magari dopo l’estate, e l’avvio di un nuovo progetto, ormai ai blocchi di partenza, folk/alt country: The Cornfield Queen Brotherhood.

Lascia un Commento