IRIST – “La band metal di cui tutti parleranno nel 2020”

“Il debutto mozzafiato degli Irist dimostra il perché questa band è un prodotto così prezioso.” – Kerrang.com

“È post-metal senza pretese prolisse, è hardcore senza lo stucchevole bro-speak, e si inchina ai piedi del doom senza i passaggi esaustivi che innervosiscono l’orecchio.” – RevolverMag.com

irist

Qualche settimana fa, il quintetto metal della Georgia IRIST ha lanciato un nuovo esplosivo singolo, “Burning Sage” su un ignaro mondo metal e la sua scia ha lasciato la scena in fermento per una delle più entusiasmanti band degli ultimi anni. In un nuovo video pubblicato dalla band, gli IRIST hanno invitato i fan nel loro mondo per scoprire qualcosa in più su di loro e sulla natura del solo sound. Incontra la band qui:

Guarda il frenetico video del singolo di debutto degli IRIST, “Burning Sage”:

Il percorso degli IRIST è iniziato nell’estate del 2015, quando gli amici sudamericani Pablo Davila (chitarra) e Bruno Segovia (basso) hanno coltivato il sogno di trovare successo nella musica al di fuori delle loro terre native, come l’iconica band metal Sepultura aveva fatto decenni prima. Dopo essersi trasferiti dalle loro terre d’origine ad Atlanta, il duo ha accolto Adam Mitchell (chitarra) e Jason Belisha (batteria) e ha iniziato a scrivere musica. Dopo l’aggiunta del cantante Rodrigo Carvalho, la coesione creativa del gruppo e il songwriting sono migliorati immensamente e gli IRIST sono ufficialmente nati.

Su “Order of the Mind”, l’abile songwriting degli IRIST è impressionante, e sebbene siano insieme da un periodo di tempo relativamente breve, suonano molto oltre un disco di “debutto” e più come una band esperta nel pieno della propria carriera. Mentre si percepiscono tracce dell’eredità pansudamericana del gruppo (dalla musica andina ai SEPULTURA) in “Order of the Mind”, le influenze collettive della band provengono da tutte le parti del mondo heavy. Da THE MELVINS, RATOS DE PORAO e ALICE IN CHAINS a THE DILLINGER ESCAPE PLAN, SOUNDGARDEN e CONVERGE, gli IRIST piegano, torcono con fervore e bruciano i propri preferiti fino a quando non diventano unicamente un prodotto della bravura compositiva del quintetto. Per molti aspetti, “Order of the Mind” è itinerante, introspettivo, portentoso, infaticabile nel suo attacco, ma non è nemmeno tutto. Le stoccate alimentate dall’angoscia degli IRIST sono nettamente avanti utilizzando forze, texture e layer opposti, di modo che nessun singolo modello sonoro si adatti perfettamente.

“Order of the Mind” è stato registrato, prodotto, e mixato da Lewis Johns al Ranch Production House a Southampton, UK e masterizzato dal vincitore del Grammy Award Ted Jensen (METALLICA, MASTODON, DEFTONES) al Sterling Sound.

Pre-ordina la tua copia di “Order of the Mind” qui.
Salva in anteprima l’album su Spotify.

irist cover

“Order of the Mind” Tracklisting:
Eons
Burning Sage
Severed
Creation
Dead Prayers
Insurrection
Order of the Mind
Harvester
The Well
Nerve

Gli IRIST sono:
Rodrigo Carvalho (voce)
Adam Mitchell (chitarra/voce)
Pablo Davila (chitarra)
Bruno Segovia (basso)
Jason Belisha (battera)

WEBSITE
www.facebook.com/Iristband

Lascia un Commento