THE DAMNED THINGS – Spiegano le ragioni per cui questo era il momento giusto per un nuovo album

I THE DAMNED THINGS hanno annunciato il loro attesissimo ritorno, pubblicando i singoli ‘Cells’ e ‘Something Good’, tratti dall’album “High Crimes” in uscita il 26 aprile su Nuclear Blast Records. Nel sesto trailer, Joe Trohman spiega perché il 2019 era il momento giusto per un nuovo album, dopo nove anni di silenzio.

I pre-ordini di “High Crimes” in formato fisico e digitale sono attivi. “High Crimes” può essere salvato in anteprima su Spotify.

I THE DAMNED THINGS si imbarcheranno in un tour negli Stati Uniti dal 1° maggio.
“High Crimes” è stato prodotto da Jay Ruston (ANTHRAX, STONE SOUR, AMON AMARTH) ed è il successore del debutto del 2010 “Iconiclast”.

86c1a462-19f0-4ea9-9a85-c3df9ae2b8b9

Nove anni fa, Scott Ian – chitarrista e co-fondatore della leggendaria band thrash metal ANTHRAX – si incontrò con Joe Trohman (chitarrista e co-fondatore dei FALL OUT BOY), iniziando a comporre musica assieme. Con l’aiuto del batterista Andy Hurley (FALL OUT BOY) e l’irriverente voce di Keith Buckley (EVERY TIME I DIE), i THE DAMNED THINGS presero forma. Dopo vari cambiamenti, oggi al basso c’è Dan Andriano degli ALKALINE TRIO.

THE DAMNED THINGS sono:
Dan Andriano – Basso
Keith Buckley – Voce
Scott Ian – Chitarra
Andy Hurley – Batteria
Joe Trohman – Chitarra

WEBSITE
www.thedamnedthings.com
www.facebook.com/thedamnedthings
www.instagram.com/thedamnedthings
twitter.com/thedamnedthings
www.youtube.com/user/TheDamnedThings

Lascia un Commento